Artroprotesi dell'anca dopo frattura basicervicale sinistra e coxartrosi secondaria

Aggiornamento: ott 8

Paziente di anni 36. In seguito a caduta mentre sciava, ha subìto grave frattura scomposta basicervicale del femore sinistro.


Veniva eseguita un'accurata e meticolosa riduzione della frattura che veniva sintetizzata mediante apposito strumentario.



17 anni dopo, il paziente lamenta dolori. L'esame radiografico dimostra una coxartrosi secondaria dell'anca. Permaneva la vite cefalica che all'epoca non fu possibile rimuovere.



Data la sintomatologia, la perdita di movimento ed il degradarsi della vita di relazione, il paziente eseguiva impianto di artroprotesi ed otteneva il ripristino della completa motilità dell'anca, come dimostrano le immagini.