Fratture pelviche da insufficienza. Caso 1

Aggiornato il: apr 14

Paziente di anni 69, caduta accidentalmente. Subiva la frattura scomposta del pube e dell’ischio di dx. Trattata in modo conservativo con riposo a letto e successiva deambulazione con bastoni canadesi. La sintomatologia dolorosa non regrediva nonostante le cure. Dopo 7 mesi deambulava ancora con bastoni canadesi e con notevole dolore in sede lombosacrale. Nella radiografia di dx si nota una nubecola di callo, senza però arrivare alla formazione di un callo maturo.


La risonanza magnetica nucleare e la TAC del sacro dimostravano la presenza di rime di frattura bilaterali in sede sacrale.